La voce del Fiani

Scritti e News

Scuole marchigiane "ricche" e scuole campane "povere"

Ammonta a oltre tre miliardi di euro  (esattamente  3.157.840.765)  il patrimonio delle istituzioni scolastiche statali.
Lo si evince  dall'annuale  comunicazione  della  Ragioneria  Generale dello Stato che rileva la situazione patrimoniale delle scuole statali autonome.
Nel 2003 era questa, quindi, la ricchezza delle scuole in beni  mobili (attrezzature    per    ufficio, biblioteche,  arredi  didattici  e laboratori), in immobili e in titoli e valori.
Mentre immobili e titoli costituiscono la parte minima del  patrimonio delle scuole, i beni mobili invece costituiscono quasi il 99% di tutti i beni posseduti.
Senza contare le risorse in danaro che servono per il funzionamento  e i beni mobili delle scuole dell'infanzia che, se  pur  acquistati  con danaro statali, diventano di proprieta' dei Comuni, il  patrimonio  Ŕ di tutto riguardo per le 10.790 istituzioni  scolastiche  interessate, tanto che, mediamente, ciascuna  possiede  un  patrimonio  del  valore medio    di    circa    290    mila    euro    (ben  oltre  il  mezzo miliardo di vecchie lire).
In assoluto e' la Lombardia, con le sue 1.305 istituzioni  scolastiche a possedere il patrimonio complessivo piu' elevato (quasi 400  milioni di euro), ma sono le scuole marchigiane ad  essere  dotate mediamente del patrimonio individuale piu' elevato (oltre 397 mila euro)  seguite dalle istituzioni scolastiche del Molise (quasi 368 mila euro).
Sono invece le istituzioni scolastiche campane ad avere il piu'  basso livello medio patrimoniale (un valore di 195 mila euro in attrezzature e sussidi), precedute da quelle siciliane (valore medio  di  213  mila euro).

TuttoscuolaNEWS n. 244 - lunedý 8 maggio 2006

Chiudi la pagina