USA flag


Cari amici dell' Hutch Tech Italian Club,

frutto soprattutto delle capacità (finora nascoste!) del nostro Giancarlo e dell'attiva collaborazione dell'intera 4^C, finalmente parte questo Sito con una sezione dedicata esclusivamente a voi, perché - come già detto nella presentazione - siete stati lo stimolo alla sua creazione.
Essa è riservata a una specie di corrispondenza aperta, soprattutto fra voi studenti.
Io spero che, in un mondo in cui la tecnoscienza va sostituendosi al pensiero e all'anima dell'uomo, possiate riscoprire insieme il linguaggio e la dimensione autentica dell'esistenza, instaurando un rapporto umano che superi gli spazi e metta in comune i vostri sogni e le vostre speranze; sogni e speranze che rischiano di essere spenti o deformati dal rigido schematismo - direi dalla "camicia di forza" - che una società razionalizzata al massimo vuole e deve imporvi per sopravvivere a se stessa.
A voi la capacità di coniugare insieme tecnoscienza e sogni!
Da parte mia, i migliori auguri e, con le parole del prof. LoJacono, "may God bless you!".
Prof. D'Andrea


Dear friends of Hutch Tech Italian Club,

fruit above all of the abilities (until now hidden!) of our Giancarlo and of active collaboration of whole 4^C, at last is created this Site with a section exclusively dedicated to you, because - as already said in the introduction - you have been the stimulus to its creation.
It is dedicated to a particular open communication, above all among you students.
I hope that, in the world in which the technoscience replaces for the trought and the soul of the man, you can discover again the language and the authentic dimension of existence, establishing a human relationship able to surpass the space and to assemble your dreams and hopes; dreams and hopes that risk being darkened by the strict schematism - I would say by the straitjacket - that an excessive rationalized society wants and must impose to survive itself.
I hope that you try the ability to conjugate the technoscience with a dreams!
My best wishes and, with Mr. LoJacono's words, "may God bless you!"
Prof. D'Andrea (traduzione di Giovanna Altomare)


L'amicizia è un fiore

Salve amici di Buffalo,

d'ora in poi tutto ciò che vi riguarda, tutto quello che dite e non pensate e tutto quello che pensate e non dite è destinato a essere racchiuso in questa sezione del nostro sito dedicata a voi.
Allora, cosa ne pensate?
Noi teniamo a dirvi che questo è il nostro modo di ringraziarvi... di ringraziarvi per aver scelto noi come vostri amici virtuali.
Speriamo che i chilometri che ci dividono non ostacolino, ma al contrario rafforzino la nostra amicizia. Chissà... che un giorno non possiamo stringerci davvero la mano?
Noi, aspettando quel giorno, continueremo a sentirvi più vicini di quanto possiate immaginare!
I vostri amici della 4^C




School voice

BREVE STORIA DEL NOSTRO LICEO

Il Liceo Fiani è situato nell'area distrettuale numero 25, nella Regione Puglia, nel Comune di Torremaggiore.
Torremaggiore, fiorente cittadina ad economia prevalentemente agricola, ospita manifestazioni legate al dominio Svevo ed organizzate da associazioni religiose e laiche presenti sul territorio (parrocchie, enti locali, privati, associazioni culturali e di volontariato) o dall'Assessorato alla Cultura.
Significativa la presenza di nuclei extracomunitari, provenienti da paesi balcanici e nordafricani.
Il Liceo "Fiani", nato come sezione staccata del Liceo Classico "Tondi" di San Severo nel l943-44, ha conseguito l'autonomia il primo ottobre 1952 e ha operato per circa quarant'anni sotto la guida di validi presidi.
Purtroppo con la razionalizzazione della rete scolastica, nell'anno scolastico 1988-89, il Fiani ridivenne sezione staccata del Tondi di San Severo. Immediata fu la reazione delle autorità, degli operatori scolastici e della popolazione, che, ricorrendo al TAR, ottennero la sospensiva del provvedimento.
Il preside dell'epoca, prof. Vittorio Romano Barassi, operò in maniera tale che la scuola raggiungesse il dimensionamento previsto dalle legge, introducendo la maxi-sperimentazione scientifica e pedagogica. Questi progetti trovarono un ottimo riscontro di gradimento da parte della popolazione perché ampliavano l'offerta formativa, evitando il pendolarismo dei giovani nei comuni vicini.
Attualmente il nostro Istituto ha ottenuto il pieno riconoscimento della sua autonomia, conta 24 classi, con una popolazione scolastica superiore a 500 alunni, molti dei quali provenienti dai comuni limitrofi (San Paolo e Sub-Appennino).
L'Istituto è collocato in un'unica sede, vicino alle fermate delle linee extraurbane.
Prestano servizio 57 docenti, sotto la guida del Dirigente Scolastico prof. Raffaele Cera, un responsabile amministrativo, 4 collaboratori amministrativi, 2 assistenti tecnici, 10 collaboratori scolastici e un medico scolastico.