La voce del Fiani

A. Masiello e A. Di Pumpo

E’ TORNATA LA DELEGAZIONE DAGLI USA

Una firma storica per due città gemelle, Torremaggiore e Buffalo

TORREMAGGIORE - E’ stato firmato in America il patto di gemellaggio fra le città di Torremaggiore e quella di Buffalo nello Stato di New York dai rispettivi Sindaci, Alcide Di Pumpo e Antony Masiello (nella foto). Qualificante coincidenza: nello stesso giorno della firma del Patto il Presidente degli Stati Uniti, George W. Bush, era presente a Buffalo che è chiamata città regina dello stato di New York.
La delegazione di Torremaggiore che ha attraversato l’oceano, guidata dal professor Gaetano D'Andrea del Liceo Scientifico "Fiani", era costituita dal Sindaco Alcide Di Pumpo, dagli assessori Nicola Matarese e Domenico Di Pumpo, dall’ex assessore Nicola De Simone, da studenti del "Fiani" di Torremaggiore, S. Paolo Civitate, Casalnuovo Monterotaro, dall’ex Preside Raffaele Cera amico dell'illustre concittadino prof. Joseph Tusiani il quale ha festeggiato con i nostri il suo ottantesimo compleanno.
La prima visita è stata quella resa all’Hutc Tech High School, gemellatasi con il "Fiani" nel marzo 2002. Altra visita proficua delle delegazione è stata quella fatta ad un negozio di "alta qualità" che vende prodotti di Torremaggiore in particolare olio extravergine e pasta. Non sono mancati incontri a New York con altre aziende commerciali statunitensi le quali si sono mostrate disponibili e interessate ad importare prodotti caratteristici della nostra terra, facendo intravvedere concreti e vantaggiosi sviluppi nel settore economico.
La cerimonia della firma del patto è stata solenne e si è svolta in un'atmosfera di partecipata emozione.
Il prof. D’Andrea, animatore dell’iniziativa, ci ha rilasciato al riguardo la seguente significativa dichiarazione: "Le città gemelle di Buffalo hanno sempre svolto un ruolo importante nel rendere Buffalo una vera Città internazionale, ha detto il sindaco di Buffalo A. Masiello nel discorso che ha preceduto la firma del patto di gemellaggio con la nostra città; non sappiamo se questo ora sarà più vero per Buffalo o per Torremaggiore; ne sa già qualcosa il dott. Nicola De Simone, da me voluto nella commissione per il gemellaggio, dopo l'affettuoso incontro con il suo collega e nostro conterraneo Dott. Sebastiano Andreana; e ne sa certamente qualcosa il nostro assessore al commercio dopo aver constatato la grande disponibilità delle aziende locali a ricevere i nostri prodotti che hanno apprezzato da veri intenditori; la sontuosa cena offertaci dai nostri amici di Buffalo è stata un vero crogiolo per incontri e appuntamenti di lavoro, vista la presenza di personalità rilevanti di tutti i settori.
E pensare che il tutto è nato da un fortuito incontro in Internet con il mio collega e amico carissimo P. LoJacono, docente di lingua italiana nella nostra attuale sister school Buffalo; ma l’intuizione di un possibile gemellaggio fra le due scuole e la sua estensione alle due nostre rispettive città è diventata realtà solo grazie alla lungimiranza della Amministrazione Provinciale di Foggia che, unica nel fatidico Marzo 2002, ha finanziato in modo sostanzioso il nostro primo sbarco in America e quelli successivi. Ai suoi rappresententanti Prof. Pellegrino, Annamaria Carrabba, Domenico D'Urso, il Presidente Carmine Stallone, gli assessori Gorgoglione e Pica, è andato il mio pensiero alla firma del gemellaggio e a loro vorrei esprimere il commosso grazie del nostro Liceo.
Un doveroso apprezzamento va alle Amministrazioni Comunali di Torremaggiore, Casalnuovo Monterotaro e S. Paolo Civitate".

Italo Stella

In La Grande Provincia, 28 aprile 2004, p.15

Chiudi la pagina