Auguri per un 2003 senza terrore

Cari amici della nostra scuola_sorella,
un nuovo anno ci aspetta e vorremmo avervi nelle nostre case come voi avete fatto con noi, per ricambiare l'affetto e l'accoglienza che ci avete donato durante gli indimenticabili giorni trascorsi con voi: siamo stati accolti e amati come amici conosciuti da sempre.
La situazione del mondo in cui sembra ormai regnare il terrore e l'angoscia, colpisce particolare voi, amici degli States, e ci dispiace, perché sappiamo che vorreste venire a godere con noi l'atmosfera di un'amicizia profonda che voi, soprattutto, avete creato.
Noi speriamo che tutto questo si risolva presto, e che finalmente la pace permetta a noi giovani di vivere la gioia della fratellanza e dell'amicizia di cui ci sentiamo portatori, e che possiamo incontrarci nel nome di quella libertà per cui la vostra nazione ha sempre combattuto.
Per voi e per noi, l'augurio di un 2003 senza terrore.

I vostri amici_fratelli e le vostre amiche_sorelle

27/12/2002

Chiudi la pagina