La voce del Fiani

A Giovanni.....

Caro Giovanni,
la tua profonda ironia solletica la mia, già furente nel passato quando "duettavo" con un mio collega, il simpatico e sognante Marsus
(N.R.: Vedi....), e con cui ancora mi intrattengo nella contemplazione di un Liceo cui ormai nulla più rimproveriamo se non l'assenza di un apparato disciplinare che rischia di trasformarlo in un "drive in" (l'espressione e di Marsus che, come è noto, si picca di conoscere qualche parola di inglese, diventato ormai la nostra madrelingua).
Al di là di questo neo, io e Marsus siamo fieri di essere nel Fiani, orgogliosi della sua crescita - che non è solo numerica, ma anche, e soprattutto, didattica - e ammiriamo lo spirito critico degli studenti che ci sollecitano a rivederci e ad esaminarci.

Personalmente ho letto con simpatia tutti i precedenti articoli degli studenti, che, con i numerosi "distinguo", hanno sempre riportato i casi discutibili nella loro esatta e limitata dimensione.
Ora, invece, la tua generalizzazione sul Fiani
(N.R.: Vedi....) mi appare penosa, se non patetica, soprattutto perché pretendi di trasformare il tuo caso nel simbolo dell'inefficienza del liceo e sembri voler fornire un alibi ai numerosi "incompresi" da sempre esistenti nelle scuole!
Non potrebbe essere che il tuo caso sia la valutazione finale e complessiva di un processo di crescita - sapere, sapere essere e saper fare - non ancora soddisfacente? Se ora i voti non te li regalano (e certamente, come tu confermi ironicamente, ciņ non avviene), vuol dire che ora la tua crescita a tutti i livelli sta esplodendo!
Mi dice il collega Marsus - che si picca anche di informatica - che l'avere un computer con un processore ultrapotente non serve a nulla se non lo utilizzi o non sai utilizzarlo!

Del resto consolati, anche Einstein, nelle discipline per cui ora è famoso, ebbe voti "cattivi" (ma, da persona matura, forse sapeva di averli meritati e non ha mai gridato all'ingiustizia!).

Dan (un prof che ti stima)

A staff@lavocedelfiani.com - 22 marzo 2004

Chiudi la pagina