La voce del Fiani

In rete c'è un'Altratv

Trenta studenti da più di dieci università per raccontare un'altra televisione, alternativa a quella tradizionale generalista. E' Altratv, portale pilota primo in europa interamente dedicato alla comunicazione televisiva non tradizionale. Il progetto è realizzato dalla facoltà di scienze della comunicazione dell’Università di Bologna.

Il sito di Altratv vuole monitorare e raccontare a livello europeo europeo la televisione in cambiamento, proponendosi come un’enciclopedia delle esperienze di televisione declinate sui diversi supporti tecnologici. Non solo la tv che siamo abituati a vedere nelle case, ma anche quella che incontriamo su strumenti meno consueti e in luoghi di aggregazione diversi: le tv di centri commerciali, stazioni, aeroporti e metropolitane; quelle di quartiere e condominio; quelle per i lavoratori come le business tv; le tv musicali con i nuovi linguaggi espressi dai videoclip; le tv di servizio come quelle per l'e-learning e le pubbliche amministrazioni; quelle delle università o dei centri studio; le tv in mobilità come quella sui cellulari umts; le sperimentazioni satellitari. Altratv intende così offrire uno spaccato del complesso panorama dell’audiovideo, senza dimenticare di analizzare le evoluzioni dei linguaggi pubblicitari.

Due filoni di contenuti rappresentano le linee portanti del sito. "Television" raccoglie i progetti legati alle televisioni "altre", con inchieste e approfondimenti, mentre "People" presenta le persone che vi lavorano, con interviste e approfondimenti. Non mancano "notizie flash" aggiornate in tempo reale sul mondo dell’audiovideo.

Attorno al sito ruota una community che si interroga e riflette sul tema della comunicazione televisiva. Mirando al coinvolgimento totale dei visitatori la community è aperta a tutti. Il forum è attualmente dedicato all'idea di installare in una scuola del bergamasco numerose telecamere.

Il team di Altratv è composto da trenta giovani legati a diverse realtà universitarie italiane. Il cuore del progetto è la facoltà di scienze della comunicazione di Bologna, a cui si affiancano redazioni periferiche a Roma, Bari, Salerno, Benevento, Palermo, Catania, Napoli, Siena, Trieste, Milano, Torino e Pescara. Gli studenti-reporter, armati di telecamera o fotocamera digitale, intervistano i protagonisti e illustrano i progetti delle "altretv", scrivono gli articoli e realizzano fotografie e filmati. Fanno parte del team anche dei tutor, professionisti del settore televisivo che appoggiano l'iniziativa offrendo metodologie di lavoro e consigli ai ragazzi.

Il progetto è stato finalista nella sezione giovani del Premio Cenacolo 2004, importante riconoscimento per l’editoria multimediale presieduto da Umberto Eco e realizzato in collaborazione con RCS Mediagroups.

Web: Altra tv : http://www.altratv.tv - Da SOPHIA http://portal.sophia.it/

 

Chiudi la pagina